Categorie
Articoli

San Gottardo: giovani lungimiranti

È stato costituito il comitato giovanile a favore della galleria di risanamento al San Gottardo composto dai principali movimenti giovanili attivi sulla scena cantonale. I Giovani Liberali Radicali Ticinesi sono stati precursori già nel 2011 con una petizione contro la chiusura prolungata del tunnel autostradale del San Gottardo, al fine di evitare tutti gli effetti negativi che essa comporta, poi ceduta al comitato per il completamento forte di oltre 5’000 firme.

Qualunque sia l’esito il 28 febbraio, la galleria autostradale è da risanare e un risanamento globale richiede una chiusura totale. L’occasione si rende quindi ottima per gestire la stessa capacità, in modo diverso, con quello che de facto è uno sdoppiamento. Di conseguenza non si minano gli obiettivi della Legge sul trasferimento del traffico merci attraverso le Alpi, per cui la galleria di base di AlpTransit rappresenta una condizione essenziale; tant’è che gli stracitati obiettivi sono da raggiungere al più tardi due anni dopo questa apertura.

Serve lungimiranza per non ritrovarsi fra 40 anni a dover svolgere la stessa operazione senza valore aggiunto. La stessa lungimiranza mancata nel 1992 al fronte ambientalista, quando ha promosso il referendum contro AlpTransit, in cui hanno però fortunatamente rimediato una sonora batosta. Domani come oggi, le future generazioni ci ringrazieranno.

E fondamentale rimane la complementarietà tra strada e ferrovia. Per la sicurezza a lungo termine e per non restare isolati a breve termine, e senza aprire le due corsie aggiuntive come previsto dal progetto, le quali rappresentano una bella garanzia in situazioni di emergenza. Ai rappresentanti del popolo il compito di far rispettare gli accordi presi, con la consapevolezza che qualora si vorrà aumentare la capacità si dovrà passare lo scoglio popolare che vede la doppia maggioranza di popolo e cantoni. Non si scappa.

 

Articolo apparso su LaRegione.