Categorie
Articoli

Bellinzona e i suoi quartieri guardano avanti

Quasi 130 articoli compongono il Regolamento comunale della nuova Bellinzona, approvato a larghissima maggioranza dal Consiglio comunale quale primo indispensabile tassello in questa fase di avviamento della nuova Città. Infatti l’importanza di un regolamento comunale va ben oltre l’onorario dei Municipali: è il principale strumento di lavoro e pone le fondamenta del Comune, dei suoi principi e del rapporto con la cittadinanza. Penso in particolare alle associazioni di quartiere che attendono di essere costituite e che sono previste proprio per avvicinare le cittadine e i cittadini alle istituzioni e viceversa. Ad essere contestato è invece un unico articolo che nelle ultime settimane ha fatto scorrere fiumi di critiche strumentali e ingiuste all’indirizzo del Municipio. E ciò nonostante mai prima d’ora nel territorio della Città aggregata si sia visto un esecutivo lavorare cosi intensamente, per via delle necessità che questo particolare periodo storico impone.

Un lavoro che inevitabilmente richiede tempo ed energia, obbligando a ridurre la propria attività lavorativa con una conseguente riduzione di stipendio. Dall’esterno non è facile rendersi conto e riconoscere il lavoro che ci sta dietro, ma i membri del Municipio devono dedicare tanto tempo alla funzione, alle riunioni, alla conduzione del proprio dicastero e ai compiti di rappresentanza. Una buona conoscenza e approfondimento dei vari dossier richiede tempo, ma è fondamentale per prendere decisioni ponderate di cui poi porteranno la responsabilità. Non si tratta di aumentare alcuno stipendio, oltretutto senza cassa pensioni, poiché dopo l’aggregazione ci ritroviamo confrontati a una realtà completamente diversa e alle necessità di un Comune di ben altre dimensioni. A questa nuova e più impegnativa realtà sono stati adeguati gli onorari dei municipali, così come contemplato con tanto di importi anche nello studio aggregativo. La buona politica richiede tempo, non è improvvisazione. Per questo motivo invito a votare un SÌ convinto al Regolamento comunale della nuova Città di Bellinzona.